Tag

che hanno un finale che non ti è piaciuto, Proponigli, con garbo e stile, un finale che avresti voluto leggere.

Allo scrittore K. Haruf

Oggetto : Finale del libro Le nostre anime di notte.

Gentilissimo, il finale del suo bellissimo libro mi ha notevolmente deluso dal punto di vista emotivo.

Le motivazioni espresse da Addie per allontanare Louise le trovo ingiuste e pusillanimi. Non accetto quel comportamento rinunciatario in favore di un figlio che deve farsi curare da qualcuno bravo. Il nipotino potrebbe tenerlo lei , aiutata da Louise che ha veramente desiderio di mettersi in gioco con quel bambino. Già durante l’estate l’ha ampiamente dimostrato. Vi ha fatto stare bene.

Un figlio che impone rinunce sentimentali al genitore, deve farsi qualche seduta analitica, deve porsi domande, non imporre rinunce.

Perchè una persona sensibile ed intelligente come Lei, signor Haruf, ha scelto un così triste finale? Perchè vuole suscitare reazioni e riflessioni su queste comunissime vicende? Certo, lo posso capire. Ma quando leggo un libro desidero leggere il riscatto, la possibilità di una felicità, la liberazione dal disfunzionale, non il ricadere nella trappola. Almeno in un libro, almeno a parole sulla carta, mi piace che si possa mettere una pietra sopra un passato che non si può cambiare, e su questa pietra di consapevolezza costruire il presente. Desidero che si possa finalmente far esprimere l’anima, creare armonie da donare per aiutare chi desidera uscire dal groviglio del rancore. Nel finale da lei scelto si torna piegati sul passato, sui propri limiti e nessuno è veramente contento.

Non basta una telefonata notturna per vivere la serenità e sciogliere i nodi o allacciare legami.

Cordialità.

Koredititti.

Pubblicità