Lunedì 9 novembre. Sera. Un appuntamento ambito : La vita di Galileo Galilei di Bertol Brecht interpretata da Gabriele Lavia. Al Teatro la Pergola di Firenze…

Pochi giorni dopo che avevamo acquistato i biglietti, viene spostato il giorno in cui dovevamo ricevere i genitori a lunedì 9… Questo vuol dire uscire dal lavoro e dirigersi a teatro di corsa, magari con un panino al volo… ok.

Il giorno 10 sarebbe venuto il Papa a Firenze, ma non immaginavamo che non solo il centro storico sarebbe stato bloccato , ma pure certi viali e stradine in cui lasciare l’auto ..eh sì perché lo spettacolo durava 4 ore!!! e per tornare a casa dovevamo avere l’auto, i mezzi pubblici non viaggiano alle 1,20 di notte…

Ovviamente anche i mezzi pubblici avrebbero subito deviazioni e ritardi…

Impossibile cambiare il biglietto per un giorno diverso..

Andare a vedere Questo spettacolo era diventato fonte di ansia…ma non volevamo rinunciare. fatte le dovute ricerche degli orari e le deviazioni in tempo reale abbiamo usato l’autobus, per cui restava solo il problemino del rientro alle 1,20.. due possibilità o uscire dopo il primo tempo alle 23, oppure il taxi alle 1,20…ma..che giro avrebbe fatto ? dato che dalla mezzanotte scattavano i divieti …

Insomma la decisione più saggia era rinunciare al secondo tempo. Così abbiamo fatto.. Ed abbiamo fatto bene. Bellissimo spettacolo, per nulla noioso, coinvolgente la recitazione di Lavia. Sono stata contenta. La meta raggiunta valeva ampiamente la preoccupazione e l’ansia del viaggio

Vita-di-Galileo_012-580x382