un reblog ci vuole, chissà …correva l’anno 2011

koredititti

Parodia, ispirata dalla lettura dei blogs di Alephh e SuzieQ,
pronti? si parte.. ( io di cervello son già andata..)

Silvio, rimembri ancora
quel tempo del tuo potere assoluto
quando le mignotte s’incontravano
nelle stanze delle  tue ridenti ville,
e tu lieto e ghignante, il limitar
del Quirinale frequentavi
?

Risonavan negli armadi
i tanti scheletri, piene le
stanze, e le vie d’intorno,
del tristo canto,
allor che all’opre scurrili intento
giacevi, assai contento
di quel vago avvenir che in mente avevi.
Era l’era gloriosa: e tu solevi
così menare il membro. 

Che pensieri soavi,
che speranze, che cori, o Silvio !
Quale allor ti apparia
la vita tua e il fato!
Quando sovviemmi delle elezioni vinte

con tanto sperma,
un pensiero mi preme
acerbo e sconsolato:

ora che gli scheletri son saltati

dove appendi il doppiopetto d’ordinanza?
e tornami a doler la tua sventura.
O paese, o partito,

View original post 105 altre parole

Annunci