Questo articolo è tratto da http://www.teladoiofirenze.it 

articolo del giornalista Gianni Carpini

Per qualsiasi altra curiosità o approfondimento visitare il sito http://www.teladoiofirenze.it

“10 agosto, come tutti gli anni si festeggia San Lorenzo: la tradizione popolare vuole che questo giorno sia festeggiato proprio in piazza San Lorenzo, con cortei storici e con una cocomerata offerta dalle associazioni del quartiere” qui

“Il 10 agosto è un giorno speciale in città, da secoli: le celebrazioni religiose per San Lorenzo si uniscono alla festa popolare. Al centro di tutto questo c’è la prima chiesa consacrata nel centro di Firenze (più precisamente nel 393 da Sant’Ambrogio): la basilica di San Lorenzo, appunto.

L’importanza di questo luogo di culto crebbe nel Rinascimento, quando il famoso quartiere fiorentino diventò “casa” dei Medici, che proprio accanto all’edificio fecero costruire le cappelle di famiglia.

Alle celebrazioni religiose si affiancano le iniziative laiche, come la distribuzione gratuita di cibo, iniziata secoli fa. Nella Firenze medioevale l’usanza voleva che per San Lorenzo (morto sulla graticola) fossero arrostiti dei quarti di bue, che poi venivano tagliati in piccole parti e donati al popolo.

Secondo alcuni, proprio da questa tradizione sarebbe nato un cibo simbolo di Firenze, la bistecca alla fiorentina

grazie a alcuni mercanti inglesi che chiesero alcune fette di manzo esclamando: “Beef steak!”. L’espressione molto english, fu trasposta in fiorentino e quella pietanza divenne per tutti “Bis-tecca”. La tradizione si è poi modificata nel corso dei secoli. Più avanti anche i fornai fiorentini si associarono in una compagnia e il loro contributo alla festa di San Lorenzo fu la distribuzione dei pani benedetti e, alla sera, una cocomerata. qui

cropped-sagra-anguria-botrugno-530x318

Annunci