GALATEO 3.0

koredititti:

Se ancora non fosse ovvio…

Originally posted on FEDIFRAGO ®:

Mi si può definire uomo tecnologico, nel senso che uso molto le nuove tecnologie, soprattutto in campo professionale. Ho due smartphone (senza fare file assurde ho ordinato il nuovo iPhone che mi verrà comodamente consegnato domani, vedasi post i-Minchia), un tablet ed un portatile (tutto Apple). Oltre, ovviamente, a quanto disponibile per i miei collaboratori in ufficio (anche con le odiate “finestre”)

Sarà che proprio perché sono il mio strumento di lavoro (nonché in parte oggetto del mio lavoro), ma nella vita “privata” li utilizzo per quanto strettamente necessario. Ecco, secondo me il distinguo deve essere fatto proprio su quanto le persone intendano per “strettamente necessario”, per alcuni postare le foto dei cani è fondamentale per la loro sopravvivenza. Ho già detto più volte di non essere attratto dai cosiddetti social (che io amo definire A-social) e ne uso solo uno di collegamenti professionali: non me ne frega niente di…

View original 864 altre parole

Cinema e periferia

Vabbè dai è un film. E sono andata al cinema con mio figlio. momenti storici per me.

Arance e martello. Regia: Diego Bianchi Con: Diego BianchiGiulia ManciniLorena CesariniFrancesco AcquaroliLuciano MieleLudovico TersigniEmanuele GrazioliAntonella AttiliStefano AltieriIlaria SpadaGiorgio Tirabassi Anno: 2014

454250

Si chiude o no il mercato alla periferia EST?“Arance e martello” è un film “storico”, in “costume”, ambientato nella calda estate del 2011; due anni fa, nel pieno del potere berlusconiano. La vita di un tranquillo e ordinario mercato rionale è stravolta dalla notizia della sua chiusura da parte del Comune. L’unica realtà politica a cui rivolgersi è una sezione del Pd, al fondo della strada. Separata dal mercato e dal mondo – da anni – da un muro di cemento eretto per permettere i lavori della metropolitana. Da quel momento si vivrà una giornata unica, paradossale, comica e drammatica, nel quale tutto si consuma e tutto diventa paradigma satirico della storia recente del nostro Paese.

Strafico

Ecco ! Ma si può vedere un fico così…spunta tra l’asfalto del marciapiede e il cemento del muro di una casa, annaffiato dalla pipì dei cani di passaggio, fotografato dalla sottoscritta mentre va a lavorare, prima che lo facciano fuori perché le sue radici destabilizzano… il cemento ! le radici di un fico, il suo seme…eddai è Fighissimo !! (Parlando a proposito dei frutti che ci accompagnano verso la fine dell’estate )

IMG_20140908_081151

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 116 follower